SABATO 9 DOMENICA 10 SETTEMBRE 2 GG Rif. Volontari Alpini Feltre Cadore - alpinicaerano

Vai ai contenuti

Menu principale:

SABATO 9 DOMENICA 10 SETTEMBRE 2 GG Rif. Volontari Alpini Feltre Cadore

Gruppo escursioni > 2017

9-10 Settembre Val Frison – Rif. Volontari Cadore Feltre

Undicesima uscita stagionale per il Gruppo Escursionistico Alpini Caerano, due giorni nel rifugio, preso in comodato d’uso dalla Sezione Alpini di Treviso che lo ha in gestione. Partiti di buon’ora come al solito, arriviamo al rifugio, ma ci giochiamo quasi un ora per risolvere il problema di una chiave mancante, poi sistemati i bagagli e salutato i 4 turisti che rimangono in presidio al rifugio, partiamo a piedi per risalire la sconosciuta val Frison. È stato scelto un percorso facile, diverso da quello programmato, per permettere a tutti di fare lo stesso giro, con il punto più elevato a  passo Obereghe ai piedi della piramide sommitale della Terza Grande. La salita dentro al bosco è sempre abbastanza ripida, qualcuno si guarda intorno cercando i funghi buoni, ma non c’è un gran che, arrivati quasi alla meta, il bivio per passo Mimoias attira i più stanchi che anticipano la discesa, mentre in nove saliamo ancora un po’ per arrivare al passo, da dove si dovrebbe vedere Sappada. Il meteo alterna schiarite a nuvole e quindi il panorama non è il massimo, si vedono le cime intorno ma in fondo alla valle c’è nebbia.
Dal passo scendiamo e prendiamo il bivio e cominciamo la discesa anche noi per la bella valle di Mimoias, con l’ intento di raggiungere gli altri, che scorgiamo dall’ alto, arrivati a casera Mimoias facciamo una sosta, da qui è tutta strada bianca che con un ampio giro scende verso la strada per Sauris, in vista della quale si taglia in risalita fino a forcella Lavardet, dove rincontriamo la strada che conduce al rifugio. Lungo la discesa l’ incontro con due cerbiatti diffidenti ma non troppo, in quanto, si rifugiano nel bosco e poi si fermano ad osservarci e noi osserviamo loro. Rincontriamo il resto del gruppo all’ inizio della salita, fermi e indecisi sul da farsi, ma siamo sulla strada giusta. Giunti al rifugio ci sono alcune faccende da sbrigare, ma rimane ancora un pò di luce per cercare qualche fungo, esplorare il bosco circostante e le opere militari dismesse che si trovano vicino al rifugio. La cena preparata dalle nostre donne è superlativa, la serata in compagnia, con il gioco della tombola e quattro chiacchere attorno al caminetto si protrae allegramente fino a tardi.
Il maltempo previsto arriva verso le ventuno, continua per tutta la notte e il giorno seguente con pioggia ad intensità variabile ma mai forte, quindi dopo colazione  in cinque con giacca e ombrello andiamo lo stesso a fare un giro fino alle opere militari, altri scendono in paese a fare un giretto. Dopo pranzo si sbaracca e tutti a casa, contenti dell’ esperienza vissuta insieme augurandoci di ritornare anche il prossimo anno.

Totale partecipanti 20 di cui  4 turisti, tempo impiegato sabato 6 ore comprese le soste, domenica 1 ora.
Prossima uscita, 24 settembre Passo Rolle- Cristo Pensante.

Il coordinatore
Ivano  T.

Torna ai contenuti | Torna al menu