Domenica 26 Giugno In bici Palmanova – Grado - Aquileia in pulman + furgone - alpinicaerano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Domenica 26 Giugno In bici Palmanova – Grado - Aquileia in pulman + furgone

Gruppo escursioni > 2016

Domenica 26 Giugno in bici Palmanova - Aquileia - Grado

Sesta uscita per il Gruppo Escursionistico Alpini Caerano, in bicicletta alla scoperta di alcuni gioielli dell’ architettura italiana, in Friuli, percorrendo l’ ultima tappa della ciclabile Alpe-Adria. Per la terza volta di seguito siamo in lotta con Giove e Pluvio, infatti troviamo pioggia intensa lungo la strada che le previsioni danno in esaurimento fra le dieci e le undici, arriviamo a Palmanova che piove leggermente, allora decidiamo di fare a piedi anzichè in bici, la prevista visita  del centro con sosta caffè, poi al ritorno si vedrà. Verso le dieci ritornati ai mezzi, ci sono ancora grossi nuvoloni in cielo , ma anche delle schiarite verso sud, la nostra direzione, quindi si decide di scaricare e partire, chi vuole si sposta ad Aquileia con il pullman e parte da lì. Avendo tagliato il passaggio per il centro, facciamo un andata e ritorno lungo un tratto delle mura di Palmanova, che meritano un passaggio per la loro imponenza, meno per il loro stato di conservazione, iniziamo poi la ciclabile, inizialmente il sterrato fra i campi poi sempre asfaltata. Arriviamo a Strasoldo dopo aver dato un occhiata al antico mulino, attraversiamo il borgo medievale, un luogo incantato e ben curato, anche se in gran parte celato alla vista da cancelli in quanto ancora abitato dalle famiglie originarie. Proseguiamo per la ciclabile che affianca la strada, il sole comincia a farsi vedere ed a far evaporare l’ acqua caduta in precedenza rendendo il clima afoso, attraversiamo il centro Cervignano, in prossimità di Aquileia, alla nostra destra un grosso nuvolone con le sembianze di un tornado ci minaccia dall’ alto, per fortuna aspetta il nostro arrivo in paese prima di scaricarci addosso pioggia e grandine, dandoci così la possibilità di ripararci , chi al bar chi in cattedrale. Ad Aquileia ritroviamo anche gli altri e dopo aver ammirato gli splendidi pavimenti a mosaico, ripartiamo alla volta di Grado che raggiungiamo attraversando il lungo ponte che attraversa la laguna. Anche il centro di Grado, con le suo calli, chiesette e angoli romantici, merita una sosta. Ora fa caldo e gli ultimi 10 km per arrivare all’ Oasi di Cavanata si fanno pesanti, arriviamo leggermente in ritardo, ma soddisfati del nostro giro. Incontriamo Milena che ci aspetta per condurci in un breve giro di osservazione dei volatili presenti nell’ oasi, mentre alcuni si adoperano a caricare le bici e a preparare lo spuntino in parte offerto da Franco e Franca che oggi compiono gli anni, auguri !!!!


Totale partecipanti 63+3+13 tempo impiegato 5 ore comprese le soste.

Prossima uscita, domenica 10 Luglio sulle Dolomiti in Val Monzoni e sul Sass delle Undesc

Il coordinatore
Ivano  T.

Torna ai contenuti | Torna al menu